Radio

[House]: Un po' di Storia...

Andare in basso

[House]: Un po' di Storia...

Messaggio  AirSound il Gio Mar 26 2009, 00:42

Dato che ogni genere musicale per quanto "nuovo" ha un'origine storica, ci siamo sentiti in obbligo di riportarla all'interno del nostro forum cercando per quanto possibile di essere quanto più brevi e concisi... Buona lettura.

Vasta corrente di musica da ballo originatasi nel corso dei primi anni 80 nelle discoteche di New York e Chicago, fortemente influenzata dalla disco music. Presenta le tipiche caratteristiche del pezzo dance nato principalmente per essere mixato in sequenza, ovvero una lunga introduzione prodotta con cassa (talvolta arricchita da ornamenti elettronici che riproducono il ritornello in chiave strumentale e già lasciano intuire la linea melodica del brano), un corpo in cui la parte cantata viene tipicamente accompagnata da pianoforte e chitarre acustiche (ma anche da violini o sax!) e una coda strumentale che funge da base per il mix successivo. I primi esperimenti di “beat matching”, ovvero di passaggio da un brano all'altro cercando di sovrapporne le battute in modo da limitare al massimo lo “stacco”, gettarono le basi della disco music così come quelle della musica house, incentrata ancora una volta sulla creatività del dj. Nei primi anni 90 la house statunitense dilagò in Europa dando il via a quella che sarebbe diventata la Eurodance (ovvero la dance anni 90) che per tutto il decennio si impose come gradimento e volume di vendite, relegando all’house classica a un ruolo di comprimaria. La house si è spesso distinta in questo periodo per la massiccia presenza di campionature di vecchi brani di matrice folk e hip-hop, piuttosto che di nuove melodie. Nei primi anni 2000 l'Eurodance, già in rapido declino dopo i fasti del decennio 90, lascia nuovamente spazio alla house che si impone come genere di appartenenza dei successi radiofonici e dei tormentoni da discoteca, in un filone ormai non troppo lontano dalla commerciale. La house attuale infatti, se da un lato mantiene una marcata identità nelle sue correnti più estreme (quali l'acid house o la hard house ad esempio) presenta invece moltissimi caratteri residui dell'Eurodance nella sua componente più “popolare”, tanto che molti parlano oggi di un genere “house-dance” a testimoniare l'estrema somiglianza fra le due correnti. Basti citare come recente successo targato house, la hit “World hold on” di Bob Sinclair.

Storia della House a cura di Vincent e di AirSound, fonte delle informazioni riportate Wikipedia.

_________________
avatar
AirSound

Messaggi : 126
Data d'iscrizione : 12.03.09

Visualizza il profilo http://mpsound.forumattivo.com/

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum